Lampadari da cucina

Forma, design e funzionalità sono i tre elementi fondamentali quando si tratta di rinnovare una delle stanze più importanti della casa: la cucina. In questo periodo va affermandosi la tendenza dell’ “open space”, ossia spazi aperti dove l’ambiente si mostra più ampio e luminoso, con aree funzionali definite da strutture portanti. In questo caso per illuminare gli spazi vengono utilizzati i lampadari da cucina, che possono essere di vari modi, come ad esempio i faretti a soffitto incassati nel plafone in cemento, oppure nei pannelli di cartongesso. Per realizzare questo tipo di soluzione occorre prevedere in anticipo la disposizione dei cavi elettrici e dei fori che devono contenere i corpi illuminanti.

Se l’ambiente è unico, la zona pranzo deve necessariamente essere divisa da quella living e le alternative sono molte, poiché una cucina a vista non è sempre sinonimo di eleganza. La penisola può essere una soluzione. Da una parte si dispone di un piano di lavoro versatile dove servire colazioni e far giocare i propri figli, dall’altra si preparano i pasti tenendo tutto sotto controllo. I faretti incastonati al soffitto offrono una luce adeguata e diffusa.

Modelli e soluzioni per installare i lampadari da cucina

Se si decide di dividere la cucina dalla zona pranzo con delle vetrate scorrevoli, nella cucina è sufficiente la presenza di un lampadario a sospensione o di una plafoniera. La cucina è da sempre considerata una delle stanze più utilizzate della casa, un motivo in più per proporre un tipo di illuminazione ricercato. Nel vasto assortimento di lampadari da cucina disponibili sul mercato, si trovano non solo plafoniere, che illuminano la stanza a luce soffusa, ma anche lampade pendenti per valorizzare un punto preciso dell’ambiente.

Il dettaglio che non bisogna sottovalutare quando si predispone un impianto di illuminazione in casa, è il tavolo. Se la cucina è una stanza indipendente e distaccata dagli altri ambienti, il tavolo viene collocato al centro della stanza e illuminato da un lampadario pendente o da una plafoniera, se invece il tavolo non va ad occupare il centro della cucina, ma viene sistemato in un angolo ben definito, allora l’illuminazione appropriata è quella diretta che fornisce in genere una lampada a sospensione formata da due o più diffusori fissati in un unico supporto. Lo scopo è fornire una luce concentrata.

I lampadari da cucina sono un elemento d’arredo importante che per stile e efficienza si accostano alle caratteristiche estetiche e funzionali della cucina. I lampadari da cucina in stile moderno sono i più richiesti. Si distinguono per le forme geometriche e i decori che puntano sul colore. Il bianco, il nero e il grigio sono le tinte più ricercate, ma negli ultimi tempi le tendenze in fatto di arredo propongono colori must come l’arancio, il verde, il rosso, il giallo rigorosamente di ceramica o vetro lucidi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi come scegliere i faretti led più adatti per la tua casa, oppure trova le lampade da esterno più adatte al tuo giardino! Inoltre dicci come la pensi attraverso il box sottostante..



lampadari da cucina moderni

Sei in cerca di lampadari da cucina per arredare la tua casa? Trova il modello migliore confrontando stili, colori, modelli e prezzi di questi accessori moderni e immancabili..

  • Twitter
  • del.icio.us
  • Digg
  • Facebook
  • Technorati
  • Reddit
  • Yahoo Buzz
  • StumbleUpon